IL PARAGRAFO 8.3 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - PROGETTAZIONE E SVILUPPO
DI PRODOTTI E SERVIZI - 6

Staff di QualitiAmo

Continuiamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-8-3-iso-9001-2015-progettazione-sviluppo-prodotti-servizi

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

(Seconda parte)

(Terza parte)

(Quarta parte)

(Quinta parte)

Le modifiche dei progetti

E come si devono trattare le modifiche di progetto?

Ogni volta che apportiamo una modifica a un progetto, occorre svolgere molte delle attività che abbiamo compiuto durante la progettazione per identificare, riesaminare e controllare (verificare e validare) le modifiche.
In poche parole, ogni modifica deve ripercorrere tutti questi step di progettazione per vedere se li passa senza problemi.

Ma perché dovrebbe avvenire una modifica di progetto?
Le ragioni possono essere tante, ad esempio:

  • dimenticanze che diventano evidenti dopo che la progettazione e sviluppo hanno avuto inizio;
  • errori nella progettazione o nelle specifiche;
  • modifiche richieste dal cliente;
  • opportunità di miglioramento;
  • modifiche delle cogenze o delle normative di riferimento;
  • proiblematiche insorte durante le fasi di revisione, verifica o validazione

Le informazioni documentate

La ISO 9001:2015 non richiede in maniera specifica che il piano di progetto venga conservato come informazione documentata ma è abbastanza difficile progettare senza avere un riscontro del genere, quindi vi consigliamo sicuramente di prevederlo.

Gli input e gli output della progettazione e sviluppo andranno, invece, conservati come informazioni documentate.

Costituiranno la base delle informazioni documentate di questo punto della norma anche le registrazioni dei riesami, delle verifiche e delle validazioni della progettazione che indichino, almeno, chi l'ha effettuate, quando, con quali parametri, in quali condizioni di riferimento, con qualii risultati e con quali eventuali azioni da intraprendere.

Per ciò che riguarda le modifiche della progettazione, occorre mantenere le seguenti informazioni documentate:

  • quelle che autorizzano le modifiche da apportare e le giustificazioni a supporto di ogni modifica;
  • quelle che descrivono esattamente i cambiamenti apportati al progetto;
  • quelle relative al riesame delle modifiche;
  • quelle che riassumono tutte le azioni necessarie per prevenire eventuali problematiche

Il paragrafo 8.3 della ISO 9001:2015 interagisce con diversi punti della norma:

Le domande da fare per verificare che i requisiti della norma siano stati applicati correttamente sono:

  • Esiste un processo di progettazione e sviluppo?
  • Le diverse fasi della progettazione e sviluppo del progetto sono state definite? Se sì, dove?
  • Vengono fatti riesami della progettazione?
  • Vengono fatte verifiche della progettazione?
  • Viene condotta una validazione del progetto?
  • Sono chiare le responsabilità delle singole persone che si occupano delle attività della progettazione e sviluppo?
  • Le comunicazioni relative ai progetti sono ben condotte e risultano essere efficaci?
  • Le interfacce che si relazionano nel progetto sono state ben individuate?
  • La pianificazione del progetto ha stabilito quali informazioni documentate mantenere?
  • Vengono definiti i requisiti relativi ai nuovi prodotti con le relative informazioni documentate?
  • I requisiti risultano completi e privi di ambiguità?
  • Esiste un processo in grado di risolvere eventuali conflittualità e problematiche per quanto riguarda i requisiti della progettazione?

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

  • La pianificazione della progettazione e sviluppo comprende le considerazioni sui controlli che servono, sulle tempistiche del progetto, sulle risorse che occorrono, ecc.?
  • I risultati della progettazione sono documentati?
  • vengono prese, quando necessarie, azioni di follow-up?
  • Vengono mantenute le registrazioni necessarie?
  • L'output della progettazione e sviluppo è in una forma adatta alla verifica in base ai requisiti contenuti negli input?
  • Gli output della progettazione e sviluppo soddisfano gli input?
  • Gli output prevedono, quando appropriato, tutte le informazioni necessarie per l'approvvigionamento, la produzione e la fornitura di servizi?
  • I criteri di accettazione del prodotto sono definiti chiaramente?
  • Le caratteristiche per un utilizzo sicuro del prodotto sono ben identificate?
  • Esiste un processo di approvazione per il rilascio dei prodotti al termine della progettazione e sviluppo?
  • Le modifiche alla progettazione e sviluppo sono documentate, riesaminate, verificate e validate?
  • Esiste una qualche evidenza che le modifiche siano state autorizzate?
  • Le modifiche vengono comunicate alle parti interessate?
  • Le registrazioni relative alle modifiche includono eventuali azioni di follow-up?

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015 e l'outsourcing
La nuova ISO 9001:2015
Il capitolo zero della nuova Iso 9001:2015
Il capitolo uno della nuova Iso 9001:2015 - Lo scopo della norma
I capitoli due e tre della nuova Iso 9001:2015 - Requisiti normativi e terminologia
Il capitolo quattro della nuova Iso 9001:2015 - Il contesto dell'organizzazione
Paragrafo 4.1 della nuova Iso 9001:2015 - Capire l'organizzazione e il suo contesto
Paragrafo 4.2 della nuova Iso 9001:2015 - Capire le necessità e le aspettative della parti interessate
Paragrafo 4.3 della nuova Iso 9001:2015 - Determinare lo scopo del Sistema di gestione della Qualità
Paragrafo 4.4 della nuova Iso 9001:2015 - Sistema di gestione per la Qualità e relativi processi
Capitolo 5 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership
Paragrafo 5.1 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership e impegno
Paragrafo 5.2 della nuova Iso 9001:2015 - Politica
Paragrafo 5.3 della nuova Iso 9001:2015 - Ruoli responsabilità autorità nell'organizzazione
Paragrafo 6.1 della nuova Iso 9001:2015 - Azioni per affrontare rischi e opportunità
Paragrafo 6.2 della nuova Iso 9001:2015 - Obiettivi per la qualità e pianificazione per il loro raggiungimento



cerca nel sito