IL PARAGRAFO 8.1 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - PIANIFICAZIONE E CONTROLLO
OPERATIVI - 3

Staff di QualitiAmo

Continuiamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-8-1-iso-9001-2015-pianificazione-controllo-operativi

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

(Seconda parte)

Il passo successivo è prendere quei processi identificati al punto 4.4 "Sistema di gestione per la qualità e relativi processi" e determinare i criteri per assicurarci che stiano funzionando al meglio.
Questi criteri possono riferirsi a:

  • output;
  • velocità;
  • efficienza;
  • conformità;
  • valori specifici;
  • ecc.

In questo paragrafo, quindi, ritroviamo una ripetizione di ciò che era già stato anticipato al punto 4.4 dove, appunto, si richiedeva di determinare i criteri necessari a garantire un buon funzionamento dei processi.

Prima di venire consegnati al cliente o erogati, tutti i prodotti e i servizi vanno in qualche modo verificati per autorizzarne l'accettazione.
Questa fase può essere estremamente semplice o complessa, proattiva o reattiva a seconda della complessità di ciò che stiamo producendo o erogando ma, in ogni caso, costituirà una tappa obbligatoria per assicurarsi l'aderenza ai requisiti. Sta a voi stabilire cosa sia necessario e quando.

Tradizionalmente, il processo di accettazione avviene attraverso le fasi che stiamo per descrivervi ma non è detto che voi non possiate personalizzarlo in un modo completamente diverso:

  • controlli sulle merci in ingresso: si tratta della verifica e accettazione dei prodotti acquistati o dei processi che si svolgono in outsourcing;
  • controlli in-process: si svolgono prima che il prodotto o il servizio vengano completati e servono ad evitare che, in seguito, si evidenzino problemi che dovrebbero essere affrontati e corretti in seguito con uno spreco di risorse maggiore. Ricordate che prima individuerete un problema, meno vi costerà risolverlo
  • test finali - una volta che il prodotto o il servizio saranno stati completati, una verifica finale ci metterà al riparo dalla possibilità che, una volta consegnata la merce o erogato il servizio, insorgano problematiche

Quali sono le risorse che servono per far funzionare a dovere i vostri processi?
Se al punto 7.1 - Risorse avevamo determinato quali risorse fossero necessarie per l'intero Sistema Qualità, ora non rimane che parlare delle risorse specifiche necessarie per creare prodotti e servizi.
Tra queste risorse possiamo annoverare:

  • macchinari;
  • attrezzature;
  • persone;
  • materie prime;
  • fornitori;
  • ecc.

Tornate indietro a verificare come avete soddisfatto il punto 4.4 della norma. Se in quella sede avete già stabilito quali risorse vi servono per i vostri prodotti e servizi, siete a posto. In caso contrario, pensateci adesso.

Stabiliti i criteri per ognuno dei vostri processi, non vi resta che stabilire se i processi soddisfino i requisiti e questo può essere fatto tramite:

  • la supervisione del processo da parte di personale appositamente formato;
  • i test sugli output del processo;
  • i monitoraggi automatici;
  • il confronto tra gli output e gli obiettivi stabiliti per il processo;
  • ecc.

Ancora una volta, è probabile che questo lavoro l'abbiate già fatto quando avete analizzato i requisiti contenuti nel paragrafo 4.4.

Il risultato finale di tutto questo lavoro di pianificazione è il Sistema Qualità stesso: le vostre politiche, le procedure e le registrazioni sono il risultato tangibile della pianificazione che avete effettuato.
Non avete alcun bisogno di produrre un documento specifico che si occupi della pianificazione del prodotto perché vi basterà pianificare i vostri processi produttivi, stabilirne i requisiti e le risorse e identificare i controlli necessari per ottenere prodotti e servizi conformi.

La pianificazione, ricordatelo, non è altro che sapere con certezza ciò che vi serve.

Il paragrafo 8.1 ci chiede anche di gestire eventuali modifiche e riprende, sostanzialmente, ciò che è stato detto al punto 6.3 - "Infrastrutture" e che verrà ripreso nel punto 8.5 - "Produzione e erogazione dei servizi".
Assicuratevi di avere previsto i processi necessari per soddisfare i requisiti contenuti in queste sezioni e sarete a posto.

E cosa dire riguardo all'outsourcing?
L'outsourcing è un processo che ha un'influenza diretta sui vostri prodotti e servizi ma che viene svolto da un'organizzazione diversa dalla vostra. La norma ISO 9001:2015 vi chiede semplicemente che tutto ciò che viene affidato estrenamente in outsourcing venga controllato.
I controlli possono avvenire attraverso diverse attività tra cui possiamo ricordare:

  • la qualificazione dei fornitori;
  • la verifica che l'organizzazione sia certificata;
  • un audit sull'organizzazione alla quale intendete affidare i processi da esternalizzare;
  • la definizione chiara di obiettivi misurabili che il fornitore dovrà dimostrare di aver raggiunto;
  • la chiara indicazione dei requisiti sull'ordine di acquisto;
  • la richiesta di rapporti dettagliati con l'indicazione dei dati di processo;
  • i controlli sul lavoro esternalizzato;
  • un confronto regolare sulle performance

Anche in questo caso, naturalmente, potrete decidere di occuparvi dei processi affidati in outsourcing quando analizzerete il paragrafo 8.4 - "Controllo dei processi, prodotti e servizi forniti dall’esterno".

Questo paragrafo si relaziona con:

e, per metterlo in pratica operativamente, ha bisogno che si proceda:

  • stabilendo come realizzare e controllare prodotti e servizi;
  • creando, quando necessario, un piano per la qualità per un prodotto o per un servizio particolare che necessiti di vedere descritto come il Sistema Qualità verrà modificato e applicato alle singole attività necessarie per realizzarlo.
    Questo piano potrà includere, naturalmente, i riferimenti a procedure specifiche e alle registrazioni da mantenere;
  • identificando gli indicatori chiave per ogni processo/prodotto/servizio e allineandoli con gli obiettivi di performance stabiliti

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Per verificare la conformità ai requisiti contenuti in questo paragrafo, gli auditor potranno fare le seguenti domande:

  • C'è evidenza della pianificazione dei processi di produzione?
  • I processi vengono pianificati, controllati e condotti così come previsto al paragrafo 4.4 della norma?
  • La pianificazione è in linea con gli altri elementi del Sistema?
  • Le informazioni documentate e gli output delle attività di pianificazione sono adeguati alle necessità dell'organizzazione?
  • Durante le attività di pianificazione sono state definite le risorse necessarie e le attività di supporto dei processi?
  • La pianificazione ha stabilito quali informazioni documentate occorrano per dimostrare che i processi siano conformi e che lo siano anche i prodotti e i servizi che costituiscono il loro output?

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015 e l'outsourcing
La nuova ISO 9001:2015
Il capitolo zero della nuova Iso 9001:2015
Il capitolo uno della nuova Iso 9001:2015 - Lo scopo della norma
I capitoli due e tre della nuova Iso 9001:2015 - Requisiti normativi e terminologia
Il capitolo quattro della nuova Iso 9001:2015 - Il contesto dell'organizzazione
Paragrafo 4.1 della nuova Iso 9001:2015 - Capire l'organizzazione e il suo contesto
Paragrafo 4.2 della nuova Iso 9001:2015 - Capire le necessità e le aspettative della parti interessate
Paragrafo 4.3 della nuova Iso 9001:2015 - Determinare lo scopo del Sistema di gestione della Qualità
Paragrafo 4.4 della nuova Iso 9001:2015 - Sistema di gestione per la Qualità e relativi processi
Capitolo 5 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership
Paragrafo 5.1 della nuova Iso 9001:2015 - Leadership e impegno
Paragrafo 5.2 della nuova Iso 9001:2015 - Politica
Paragrafo 5.3 della nuova Iso 9001:2015 - Ruoli responsabilità autorità nell'organizzazione
Paragrafo 6.1 della nuova Iso 9001:2015 - Azioni per affrontare rischi e opportunità
Paragrafo 6.2 della nuova Iso 9001:2015 - Obiettivi per la qualità e pianificazione per il loro raggiungimento



cerca nel sito