IL PARAGRAFO 4.4 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - SISTEMA DI GESTIONE PER LA
QUALITA' E RELATIVI PROCESSI - 2

Staff di QualitiAmo

Continuiamo il nostro viaggio ragionato e commentato all'interno dei singoli punti e paragrafi della nuova ISO 9001:2015

iso-9001-2015-4-4-sistema-gestione-qualita-e-relativi-processi

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte)

Il risultato di tutto questo lavoro dovrebbe essere un'organizzazione che impara a conoscersi bene, che capisce quali siano i fattori che la porteranno al successo e che cosa le serva per far operare nel modo migliore i suoi processi.
Tutti questi step di comprensione dovrebbero essere disponibili come informazioni documentate per poter essere di valido supporto alla gestione dei processi e dimostrare che si sono seguiti i piani fatti relativamente alla loro progettazione, al loro sviluppo e alla loro conduzione. In buona sostanza, occorre mantenere evidenza del fatto che i processi vengono condotti come pianificato.

Per ciò che riguarda le informazioni documentate, attenzione alla differenza che potete rilevare all'interno del testo della nuova ISO 9001 e che qui nel paragrafo 4.4 si mostra per la prima volta: “mantenere informazioni documentate” è diverso da “conservare informazioni documentate”. Nel primo caso, infatti, abbiamo le vecchie procedure, istruzioni di lavoro, i manuali, i piani, le specifiche mentre nel secondo rientrano i documenti che prima chiamavamo "registrazioni".

Molti dei requisiti che troviamo in questo paragrafo 4.4 della ISO 9001:2015 sono estremamente simili a quelli della versione precedente dello standard (ISO 9001:2008).
La novità consiste nel fatto che, per pianificare, controllare e migliorare i processi del Sistema Qualità, occorra ora considerare i requisiti delle parti interessate, il contesto in cui opera l'organizzazione e le problematiche interne ed esterne.

Il paragrafo 4.4 si relaziona con il paragrafo 5.1 e con i capitoli 6, 7, 8, 9 e 10 della nuova norma. Tenetelo presente quando ne affronterete i requisiti.

Per partire col piede giusto ad implementare i requisiti contenuti in questo paragrafo, iniziate da quelli che sono i fondamenti di ogni Sistema Qualità:

Fatto tutto questo, cercate di identificare quali altri processi, oltre a quelli che avete già progettato e implementato secondo i requisiti delle versioni precedenti della norma, vi serviranno per essere conformi alla nuova ISO 9001:2015 e iniziate a mappare i principali.

A questo punto, iniziate a studiare come ogni processo si relazioni agli altri, prestando attenzione alle interfacce e alle interazioni.
"Perdere" del tempo cercando di capire queste relazioni è, infatti, estremamente utile perché spesso i problemi si verificano proprio là dove due o più processi si interfacciano.

Gli auditor che vorranno verificare se i requisiti contenuti in questo paragrafo siano stati tutti rispettati vi chiederanno, con molta probabilità:

  • se esiste un Sistema Qualità;
  • se è documentato;
  • se questo sistema viene mantenuto nel tempo e migliorato;
  • se avete identificato i processi necessari al buon funzionamento del sistema;
  • se avete determinato la loro sequenza e le interazioni;
  • se avete stabilito i criteri e le metodologie per controllarli;
  • se avete delle informazioni documentate che supportino l'operatività, la misurazione e il monitoraggio dei processi;
  • se i singoli processi vengono misurati, monitorati e analizzati;
  • come verificate che i processi raggiungano i risultati che avete pianificato per loro;
  • come li migliorate;
  • se i processi che si svolgono all'esterno vengono controllati

Se saprete rispondere in maniera esauriente a tutte queste domande, dovreste essere ragionevolmente certi di aver fatto un buon lavoro per ciò che concerne questo paragrafo.

Chiudiamo ricordandovi che, nel definire i vostri processi, dovete ricordare che non si tratta di un mero esercizio accademico ma che tutto questo lavoro dovrebbe servire per avere una migliore comprensione della gestione, del controllo e del miglioramento del proprio Sistema Qualità che è formato da un insieme di processi.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

I processi, del resto, nel loro continuo funzionamento, producono informazioni che vanno poi elaborate per aumentare la conoscenza dei processi stessi e poterli, così, migliorare.

PER SAPERNE DI PIU':

La nuova ISO 9001:2015
Il capitolo zero della nuova Iso 9001:2015
Il capitolo uno della nuova Iso 9001:2015 - Lo scopo della norma
I capitoli due e tre della nuova Iso 9001:2015 - Requisiti normativi e terminologia
Il capitolo quattro della nuova Iso 9001:2015 - Il contesto dell'organizzazione
Paragrafo 4.1 della nuova Iso 9001:2015 - Capire l'organizzazione e il suo contesto
Paragrafo 4.2 della nuova Iso 9001:2015 - Capire le necessità e le aspettative della parti interessate
Paragrafo 4.3 della nuova Iso 9001:2015 - Determinare lo scopo del Sistema di gestione della Qualità



cerca nel sito