LA ISO 10018 E L'INNOVAZIONE

Innovazione e Qualità possono andare di pari passo se
ci facciamo aiutare dai supporti normativi giusti

Articolo di Staff di QualitiAmo

iso-10018-innovazione



Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Le norme e l'innovazione non dovrebbero essere le une in contraddizione con l'altra. Molti pensano che adottare gli standard significhi lavorare in modo rigido e restrittivo e, considerando che l'innovazione richiede scioltezza e libertà - almeno nella sua prima fase creativa - ritengono che le norme mal si adattino alle organizzazioni che fanno dell'innovazione il loro punto di forza.
Ovviamente non è così e una cosa non esclude l'altra perché è una questione di equilibrio. Le mutevoli esigenze del lavoro moderno richiedono alle persone di lavorare all'interno di processi stabili che diano risultati prevedibili ma di vivere in un ambiente di lavoro in continua evoluzione che consenta e favorisca creatività e innovazione.

Per sviluppare creatività e innovazione, i dirigenti devono riconoscere e incoraggiare l'innovazione . Alcuni requisiti della ISO 9001, tra l'altro, possono contribuire ad integrare l'innovazione all'interno di un sistema qualità normato, basti pensare al monitoraggio e alla misurazione della soddisfazione del cliente (punto 8.2.1 della norma ISO 9001), al miglioramento continuo (paragrafo 8.5.1), alla progettazione e sviluppo (punto 7.3.1, 7.3.2, 7.3.3, 7.3.4, 7.3.5, 7.3.6 e 7.3.7), al riesame della direzione (punto 5.6.1, 5.6.2 e 5.6.3) e alla produzione ed erogazione dei servizi (punto 7.5.1 e 7.5.2).

La creatività è il processo di produzione di nuove idee, mentre l'innovazione è il processo di applicazione di queste idee. Nel contesto di una organizzazione, il termine innovazione si riferisce all'intero processo attraverso il quale persone generano nuove idee e le trasformano in prodotti commerciali o servizi.
Li'innovazione di successo ha un ingrediente segreto: le persone. Ognuno di noi ha diverse attitudini e caratteristiche e perché un processo di innovazione abbia successo bisogna essere capaci di coinvolgere tutti all'interno dell'organizzazione. Non dimentichiamo, infatti, che l'innovazione è spesso ottenuta grazie ad uno scambio costante di conoscenze.

Nel 2012, l' International Organization for Standardization (ISO) ha emesso una nuova norma, la ISO 10018 (Gestione per la qualità - Linee guida per il coinvolgimento e la competenza delle persone), che è progettata per funzionare in tandem con la ISO 9001 e per aiutare le organizzazioni a coinvolgere le persone nel sistema qualità.

La premessa della norma ISO 10018 si basa sui principi della norma ISO 9000 e, in particolare, sul punto 0.2 C che recita: "Le persone, a tutti i livelli, costituiscono l'essenza dell'organizzazione ed il loro pieno
coinvolgimento permette di porre le loro capacità al servizio dell'organizzazione
".

I capi stabiliscono la giusta unità di intenti e di indirizzo di un'organizzazione e, per farlo, dovrebbero riuscire a creare e a mantenere un ambiente interno in cui le persone possano diventare pienamente coinvolte nel raggiungimento degli obiettivi dell'organizzazione. La ISO 10018 mostra come farlo perché spiega nel dettaglio il processo per lo sviluppo e il coinvolgimento delle persone e come creare le condizioni che consentano ai lavoratori di ottenere risultati.

Il primo fattore di cui tenere conto è la comunicazione che integra gli altri fattori umani e promuove la comprensione comune e il coinvolgimento. Il livello di coinvolgimento dei dipendenti, infatti, è direttamente correlato al modo in cui essi si relazionano con i loro capi e con i colleghi. La percezione di come il lavoro di ogni persona sia importante per raggiungere la piena soddisfazione del cliente aiuta le persone ad essere più disponibili nello svolgere al meglio il loro lavoro.

Occorre, poi, avere grande attenzione al processo di selezione e assunzione delle persone che dovranno rivelarsi adatte a ricoprire una certa posizione.
Una volta assunte, le persone devono essere consapevoli che l'organizzazione ha implementato un sistema di gestione e che il loro impegno deve esplicarsi anche nel migliorare il lavoro quotidiano, nel collaborare con i colleghi, nel comprendere le esigenze degli altri, nell'assumersi le proprie responsabilità e nel prendere le decisioni migliori.

Il successo di un'organizzazione e la sua capacità di differenziarsi nel mercato deriva proprio da un alto grado di creatività e di innovazione capaci di svolgersi all'interno di un sistema di regole che consenta un maggiore senso di realizzazione del personale e, di conseguenza, un maggiore coinvolgimento.

L'organizzazione deve costantemente migliorare questo coinvolgimento del personale e lo può fare attraverso il riconoscimento del loro lavoro e un sistema premiante che permetta loro di vedere come l'azienda apprezzi i risultati che hanno raggiunto.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

La norma ISO 10018 è questo e molto altro, ecco perché ne consigliamo a tutti la lettura!

PER SAPERNE DI PIU':

Lo schema dell'outsourcing
Cosa controllare in caso di outsourcing
Elementi variabili dell'outsourcing


cerca nel sito