IL MODELLO GAS

Generale, accurato e semplice: il modello GAS

di Staff di QualitiAmo

semplice

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il vantaggio della semplicità

Non vi è mai capitato di soffrire di una sorta di paralisi nello svolgimento del vostro lavoro?
Basti pensare a quelle organizzazioni che passano mesi a stilare la mission e gli indicatori chiave studiati a tavolino e che poi provano a progettare obiettivi specifici per ogni risorsa presente in azienda.
Cosa capita poi di solito in questi casi? Si stampano le tabelle, si distribuiscono i risultati delle varie analisi e poi si chiude il tutto in un bel raccoglitore, pronto a prendere polvere!

C'è qualcosa di più triste di un gruppo di lavoro che perde settimane per mettere in piedi un sistema che nessuno implementerà mai sul serio? Crediamo proprio di no.

Un modello viene in nostro soccorso

Come sappiamo, gli americani sono sempre molto pratici e hanno ideato uno strumento che può aiutarci a prevenire situazioni simili a quella appena descritta.
Il nome di questo strumento è "modello GAS" e ci supporterà nella progettazione di processi e sistemi semplici ma ben funzionanti.

L'acronimo "GAS" deriva dalle iniziali delle tre parole inglesi:

  • "general" = generale, generico
  • "accurate" = accurato, preciso
  • "simple" = semplice

Il processo ideale, dunque, sarà generico quanto basta per adattarsi facilmente alle nostre esigenze, accurato per riflettere la realtà nel quale è applicato e semplice per poterlo avviare immediatamente senza prevedere sessioni infinite di formazione.

Come conciliare le esigenze

Spesso possiamo avere l'idea che un processo non possa essere contemporaneamente generico, accurato e semplice perché i requisiti per esserlo parrebbero antitetici uno all'altro.

Facciamo un esempio: se ci serve un processo semplice che descriva i programmi legati alle carriere aziendali, uno è molto generico si adatta facilmente ad ogni reparto ma perderà in accuratezza e non andrà bene per rappresentare le singole esigenze legate ad un settore specifico.

Eccoci, dunque, davanti ad un bel dilemma: come conciliare le diverse esigenze? La risposta è semplice: è impossibile. Possiamo, però, trovare un buon punto di incontro analizzando anticipatamente cosa ci serve veramente.

I compromessi sono inevitabili. Ad esempio, se vogliamo che un processo sia descritto in maniera accurata sarà inevitabile che perda in semplicità. Ecco, dunque, che ci accorgiamo che possiamo rispettare solo due requisiti alla volta e che un processo può essere:

  • generico e semplice
  • accurato e semplice (ad esempio per un solo dipartimento aziendale)

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

ma non, ad esempio,

  • generico ed accurato

Del resto nessun modello è perfetto se anche la famosa formula di Newton F = ma funziona al meglio solo quando la velocità dell'oggetto è lontana da quella della luce, giusto?
Non appena la velocità si avvicina a quella della luce, bisogna ricorrere ai concetti sulla relatività di Einstein: per nulla semplice ma di sicuro più preciso.

UNA RICHIESTA DA PARTE NOSTRA

Per favore, se utilizzi qualsiasi blocco per evitare di visualizzare gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito, ti invitiamo a rimuoverlo.

I nostri annunci sono sicuri al 100% e - per nostra scelta - non sono invasivi.
Senza la pubblicità questo sito, che ti mette a disposizione ogni giorno moltissimo materiale gratuitamente, non potrebbe esistere e tornarti utile.

Abbiamo scelto di non oscurare le pagine di QualitiAmo in presenza di Ad Blocker o Adblock Plus e di non verificare nemmeno se tu ce l'abbia o meno attivati ma ti chiediamo, per favore, eventualmente di disabilitarli o di inserirci nella white list. Se non sai come fare, te lo spieghiamo in questa pagina.

Grazie!
Lo Staff di QualitiAmo

PER SAPERNE DI PIU':

Migliorare i flowchart
Il Kaizen e il miglioramento continuo
I processi e il miglioramento continuo


cerca nel sito