LE ESIGENZE DEL CLIENTE E LA SUA
SODDISFAZIONE

Costruire soddisfazione

Quali sono le aree dove concentrarsi per creare valore e, dunque, soddisfazione per i nostri clienti?

soddisfazione cliente

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Per affrontare bene un discorso di soddisfazione del cliente, occorre cogliere, prima di tutto, quali sono le sue esigenze.
Dopo averle individuate, l'organizzazione traccia segmenti di mercato che hanno attese simili e al cui interno si confronta con vari concorrenti, rispetto ai quali deve decidere la posizione da assumere.

L'area di ricerca sulla quale le imprese concentrano maggiore attenzione riguarda le esigenze dei clienti che non sono state ancora soddisfatte dai prodotti/servizi offerti.
Non è un compito facile perché clienti hanno spesso difficoltà a rendere esplicita una loro esigenza e, soprattutto, a indicare quali prodotti/servizi potrebbero soddisfarla.

Troppo spesso, però, le aziende semplificano l'analisi delle esigenze dei loro clienti concentrando l'attenzione sulle caratteristiche dei prodotti o dei servizi. E', invece, necessario allargare il campo di indagine all'intero processo di acquisto e, soprattutto, alle modalità e condizioni d'uso del prodotto/servizio e ai benefici che il cliente può trarre dall'acquisto stesso.

L'obiettivo è la customer satisfaction mediante la creazione di valore.

Per capire quali fattori agiscono sulla creazione di valore per il cliente, è necessario orientare l'analisi in tre aree:

  • benefici di carattere economico
  • benefici di carattere psicologico
  • benefici percepiti

La prima area riguarda, in particolare, i mercati in cui i clienti sono organizzazioni, dove i processi di scelta lasciano poco spazio ai benefici di carattere emozionale e psicologico.

La seconda e la terza riguardano principalmente i mercati in cui gli acquirenti sono persone.

Il punto di partenza di questa analisi è un'equazione molto semplice (ma difficile da misurare nella pratica):
Valore del cliente = benefici percepiti dal cliente - costo d'acquisto

L'impresa crea valore dal punto di vista economico quando i benefici che il cliente trae dall'acquisto sono valutati superiori al costo, ossia al prezzo pagato.
Il cliente, dunque, darà la preferenza all'impresa che crea maggior valore.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Le fonti per creare valore dal punto di vista economico sono principlamente cinque:

  • il costo d'acquisto: che può creare valore per il cliente perché riduce, per esempio, il peso di altri costi
  • l'uso del prodotto o di un servizio: che può comportare un minore costo per il cliente
  • i costi di manutenzione e riparazione: che possono avere una forte incidenza sui costi di esercizio
  • i costi sostenuti per passare a un altro prodotto; poiché abbandonare un prodotto obsoleto o un suo componenete può comportare un costo e anche questo è un elemento di possibile creazione di valore per il cliente dato che, se il costo di sostituzione è basso, il compratore ha un beneficio
  • l'offerta di prezzi inferiori a quelli dei concorrenti e condizioni di pagamento più favorevoli

Sono molte, dunque, le aree a disposizione per iniziare a creare valore. E voi? Da quale partirete?

PER SAPERNE DI PIU':

Certificarsi non significa soddisfare il cliente
L'importanza di misurare la soddisfazione dei clienti
Indicatori: la customer satisfaction
Il metodo ServQual


cerca nel sito