COSA OCCORRE PER IMPLEMENTARE
LA QUALITA' TOTALE?

Come si ad implementare la Qualità Totale dal punto di vista
operativo?

La Qualità Totale non è una metodologia che si affronta in pochi giorni. Serve tempo e, soprattutto, un cambiamento culturale.

TQM

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Il Total Quality Management o TQM non è un sistema che si mette in atto dall'oggi al domani, bensì esige una svolta basilare nell'impostazione teorica e nelle tecniche produttive.

Le aziende che hanno saputo realizzare con successo la Qualità Totale, confermano che essa richiede un cambiamento culturale a tutti i livelli, per il quale possono essere necessari molti anni.

Inoltre, non c'è alcuna unanimità di vedute circa il modo migliore di applicare il Total Quality Management ma, anzi, le variazioni sul tema sono numerose. Il successo dipende dalla capacità di descrivere e documentare, fin nei minimi dettagli, i compiti relativi alla produzione.

I principi basilari della Qualità Totale, comunque, sono i seguenti:

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

  • Spostamento generale dell'attenzione dal Controllo della Qualità (verifica che il lavoro già portato a termine sia in linea con i parametri richiesti) alla certezza della Qualità (con la quale si assicura che la Qualità sia insita nel processo produttivo, in maniera tale che solamente il lavoro che soddisfa dei parametri accettabili venga portato a termine)
  • Adozione della filosofia del miglioramento continuo. Tutti coloro che operano nell'organizzazione (non solo i manager) sono responsabili dei tentativi volti a migliorare lo svolgimento del lavoro.
    I miglioramenti possono comprendere modalità di riduzione dei costi oppure dei tempi richiesti per portare a termine un compito, misure per evitare gli sprechi oppure per facilitare il compito dei fornitori o dei clienti, oppure ancora qualsiasi altra modifica che possa rivelarsi utile e desiderabile.
    Il punto è che tutti coloro che agiscono nell'ambito dell'organizzazione devono stare con gli occhi aperti per individuare tali miglioramenti. In questo modo, gli aggiustamenti dei processi produttivi vengono effettuati in maniera regolare e costante invece che una volta per tutte ogni pochi anni, quando le vecchie modalità operative sono ormai divenute obsolete rispetto a quelle della concorrenza.
  • Spostamento verso un approccio orientato al cliente. Nel TQM, ogni decisione prende le mosse da quel che desidera o di cui ha bisogno il cliente e poi si riflette nelle azioni che devono essere intraprese dall'organizzazione.
    L'idea di orientamento al cliente vale anche nei riguardi dei clienti interni: ogni divisione (e ogni team) ha un insieme di clienti interni ai quali è indirizzato il suo lavoro
  • Impegno a fare le cose giuste fin dall'inizio. Le procedure seguite da tutti coloro che operano nell'organizzazione devono essere impostate e documentate in modo tale che tutto ciò che viene fatto sia di un livello qualitativo accettabile. Si elimina così il successivo spreco di lavoro richiesto per mettere a norma i prodotti difettosi e diminuisce anche la necessità di avere una divisione per il Controllo di Qualità che verifica il lavoro svolto in precedenza
  • Partecipazione attiva di tutti i membri dell'organizzazione al conseguimento degli obiettivi (attraverso i Circoli della Qualità).
    In un ambiente TQM, la vecchia impostazione basata sul controllo del lavoro degli altri da parte di manager e supervisori è rimpiazzata dall'idea che tutti sono responsabili della Qualità e del miglioramento del proprio lavoro; quello dei manager deve essere un ruolo di supporto agli sforzi dei loro subordinati
  • Impegno e dedizione verso la Qualità Totale ai massimi livelli dell'organizzazione.
    Il Total Quality Management, infatti, darà davvero i suoi frutti solo se il Top management vi investirà il tempo e le risorse necessarie, compreso il suo stesso addestramento
  • Prendere atto che la performance può essere valutata e migliorata nel tempo solamente se si trovano le maniere adeguate per misurarla
  • Riconoscimento del fatto che prevenire gli errori è più efficace che non porvi rimedio in seguito
  • Passaggio dal tradizionale stile di management accusatorio ai sistemi di Gestione della Qualità che inglobano i sottostanti principi della Qualità Totale

PER SAPERNE DI PIU':

Cos'è la Qualità Totale?
La Qualità Totale in FIAT
Selezione e Qualità Totale


cerca nel sito