TEAM BUILDING: GESTIRE I GRUPPI DI
LAVORO

Per fare team building occorre saper lavorare bene in gruppo

Che cos'è il team building? Cosa significa esattamente lavorare bene in squadra?

Team building


Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

Abbiamo avuto modo di dire molte volte in passato che, perché l'impegno profuso all'interno di un'organizzazione si trasformi in un vero e proprio successo in ogni ambito del business, occorre promuovere il lavoro di gruppo e sapere cosa significhi davvero fare team building.

Per impostare un buon lavoro di gruppo, dunque, occorre, prima di tutto, riflettere su alcuni punti e soffermarsi su domande che sorgono spontanee affrontando l'argomento. Ad esempio:

  • Perché abbiamo bisogno di fare team building?
  • Qual è la dimensione giusta per il gruppo di lavoro che vogliamo avviare?
  • Quali sono i principali fattori che tendono a contrastare il team building?
  • Come funziona un team efficace?
  • Quali sono i modi di fare che ne aumentano il rendimento?
  • Come si sviluppa un team?

Perché abbiamo bisogno di fare team building?

Iniziamo a rispondere alla prima domanda: perché abbiamo bisogno di fare team building?

La ragione è molto semplice. Un team che lavora in maniera efficace è lo strumento più potente in circolazione per sviluppare e far crescere le persone e per ottimizzare le attività da compiere.
Le organizzazioni che sono disposte a ripensare in un'ottica più moderna le vecchie metodologie di lavoro e che vogliono far sviluppare le proprie risorse umane facendole lavorare insieme, possono trarre grandi benefici da questa metodologia, aumentando la qualità dei prodotti/servizi che vendono e la loro produttività.

Questo modo di lavorare supporta la crescita della forza lavoro e la rende motivata, impegnata e maggiormente coinvolta in ciò che fa.
Una ricerca condotta dall'American Society of Training and Development ha dimostrato che le aziende che si sono orientate versoil team building hanno visto aumentare parecchio produttività, qualità, soddisfazione dei clienti e dei collaboratori oltre ad aver sviluppato una maggiore capacità di risolvere i problemi e le eventuali controversie.
I risultati di questa ricerca sono lì a testimoniare che una squadra che lavora in maniera efficace consente a ciascuno dei membri di diventare più intelligente, più creativo, più socievole e di sviluppare in pieno la propria personalità.

Qual è la dimensione giusta di un gruppo di lavoro?

E veniamo alla seconda domanda: qual è la dimensione giusta di un gruppo di lavoro?

Una volta, durante una discussione, il Direttore Generale di un'azienda disse che era proprio orgoglioso della sua fantastica squadra. Nel corso della conversazione, poi, venne fuori che questo gruppo di lavoro contava più di 10mila elementi!

Nonostante questa bella affermazione, però, dobbiamo essere coscienti che il numero di persone che consente di lavorare in modo davvero efficace varia da quattro a sette. Il limite inferiore di quattro persone è dovuto al fatto che, per consentire dei risultati positivi all'interno del gruppo, occorre un minimo di massa critica.
Il limite superiore di sette, invece, si deve al fatto che quando una persona fa parte di un team efficace ed ottiene buone prestazioni, diventa molto fiduciosa e consapevole di se stessa perché si sente soddisfatta di aver lavorato bene. Per ottenere questo risultato, però, occorre che queste persone possano concentrarsi insieme agli altri membri della squadra e questo è molto più difficile se cerchiamo di mettere insieme troppe persone.

C'è dunque un limite a quante persone possiamo far crescere nello stesso gruppo? Esiste e dipende dalle dimensioni dell'organizzazione e dalla tipologia di compiti che vengono assegnati al team. Quando iniziamo a fare team building assicuriamoci, dunque, di verificare in tutte le fasi che tutti i membri siamo sempre pienamente coinvolti e che siano stati messi in grado di offrire il proprio contributo.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Quali sono i principali fattori che tendono a contrastare il team building?

I fattori che tendono a contrastare il lavoro di team building sono facilmente elencabili:

  • perdite di tempo
  • membri che non riescono a lavorare bene insieme agli altri
  • mancanza di uno scopo e di una direzione da seguire comuni
  • mancanza di chiarezza per quanto riguarda i ruoli ricoperti all'interno del team
  • mancanza di sostegno da parte dei responsabili
  • dispersione dell'attenzione che non viene incanalata verso l'obiettivo finale
  • formazione di sottogruppi all'interno del gruppo riconosciuto e ufficiale
  • intenzioni nascoste e lotte intestine per il potere
  • autorità del capogruppo non riconosciuta o schiacciante
  • eccesso di conservatorismo che porta ad evitare di assumersi qualche rischio
  • mancanza di esperienza
  • mancanza di una strategia nella gestione dei flussi di informazioni
  • dispersione delle idee
  • mancanza di chiarezza relativamente agli obiettivi da perseguire
  • mancanza di motivazione
  • mancanza di impegno
  • mancanza di pianificazione

(Seconda parte)

(Terza parte)

PER SAPERNE DI PIU':

I fattori di contesto dei team
I fattori di contesto dei team (2)
I fattori di contesto dei team (3)
I fattori di contesto dei team (4)
I fattori di contesto dei team (5)
Lavoro di gruppo: definizione
Condizioni di efficacia del lavoro di gruppo
Ancora sulle condizioni di efficacia del lavoro di gruppo
Lavoro di gruppo e potenziale di influenza
Strumenti per migliorare: i gruppi di lavoro
Lavoro di gruppo e caratteristiche personali
Aforismi sui team
Team building: divertirsi per lavorare meglio
Le problematiche dei team
Analisi dell'efficacia di un team
Scegliere il team di progetto
Gestire i compiti del team
Attivare un team di progetto
Una presentazione con aforismi sul lavoro di squadra
I fattori che ostacolano i team
Quando sostituire i membri di un team



cerca nel sito