Lettere

LA PAROLA DEL GIORNO

ERMES, PARLIAMO DI COMUNICAZIONE

Nel pantheon degli dei greci, Ermes era il dio della comunicazione ed anche il messaggero degli dei, abile nel discorso e insieme scaltro e veloce .

(Continua...)

24/1/2017 - di Staff di QualitiAmo


processi-si-svolgono-come-programmato

L'APPROFONDIMENTO

COME PROVARE ALL'AUDITOR CHE I PROCESSI SI SONO SVOLTI ESATTAMENTE COME PIANIFICATO?

Avete programmato i vostri processi e li avete portati avanti esattamente secondo questo programma. Come fare a dimostrare tutto questo all'auditor (o ai vostri clienti)?

Fin dalla sua versione del 2000, la ISO 9001 si è focalizzata su un approccio per processi e la nuova versione dello standard - la ISO 9001:2015 - ha dato conferma di questo orientamento.
Ogni Sistema Qualità, dunque, deve essere considerato come un insieme di diversi processi che devono essere integrati nel modo corretto, in modo da poter funzionare al meglio. Questo significa che l'output di un processo spesso può diventare l'input di un altro e un modo per assicurarsi che ogni processo venga eseguito come programmato è quello di verificare che tutti i processi che compongono un macroprocesso facciano esattamente quello che devono fare.

(Continua...)

23/1/2017 - di Staff di QualitiAmo


Penna d'oca

L'AFORISMA

LA CONOSCENZA

"Chi fa una domanda può sembrare sciocco per qualche minuto ma chi non ne fa mai rimane uno sciocco per sempre"
Thomas M. Connelly (Amministratore delegato dell'American Chemical Society)

(Continua...)

21/1/2017 - di Staff di QualitiAmo


iso-9001-2015-8-7-controllo-output-non-conformi

L'ARTICOLO

IL PARAGRAFO 8.7 DELLA NUOVA ISO
9001:2015 - CONTROLLO DEGLI OUTPUT NON CONFORMI - 2

Vediamo adesso come gestire un'eventuale non conformità.
La ISO 9001:2015 ci propone quattro step per trattare correttamente gli output non conformi:

  • segregare il prodotto (in modo da evitare che venga spedito al cliente e utilizzato);
  • correggere la non conformità - la correzione può avvenire in molti modi, ad esempio:
    • rierogando un servizio;
    • riparando il prodottto e rendendolo funzionale ai requisiti del cliente anche se non perfettamente identico ai prodotti conformi (ovviamente previo accordo col cliente a lavorare su concessione);
    • rilavorando il prodotto e rendendolo in tutto e per tutto conforme;
  • Informare il cliente ogni volta che ce ne sia bisogno (ad esempio nel caso in cui il prodotto sia stato spedito e il cliente stia per riceverlo o quando il cliente sta aspettando qualcosa che, necessariamente, arriverà in ritardo);
  • autorizzare il rilascio per concessione (si tratta di quei casi in cui il prodotto non è conforme ai requisiti ma, previo accordo col cliente, si decide comunemente di spedirlo e utilizzarlo comunque "as is").
    Eventuali concessioni devono essere associabili (tramite informazioni documentate) ai seguenti dettagli:
    • l'identificativo del prodotto o del servizio oggetto della concessione;
    • la persona che ha autorizzato la concessione;
    • il livello di qualità che è stato accettato;
    • data e firma

(Continua...)

20/1/2017 - di Staff di QualitiAmo


(Materiale pubblicato in precedenza)

(Continua...)































































































CONSULENTI O ENTI CERTIFICATORI: VOLETE VISIBILITA' SU QUALITIAMO?

I consulenti con pagina dedicata

Gli enti certificatori con pagina dedicata

PREFERITE UNA SPONSORIZZAZIONE PERSONALIZZATA?

La pubblicità

CERCA NEL SITO

cerca nel sito



SEGUICI SU...

TwitterFacebookLinkedin






GLI ARTICOLI

Tutti gli articoli

RECENSIONI SITI - I LINK

I siti recensiti

LE PRESENTAZIONI

Tutte le presentazioni

IL PUNTO SULLA NORMATIVA

Novità sulle norme

I VIDEO

Tutti i video

CIBO PER LA MENTE

Tutti gli aforismi